Sblocca

logout

Inserisci qui sotto il codice di sblocco

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Quisque consequat odio vel dolor volutpat et varius ligula tristique. Curabitur lacinia porttitor lorem, non venenatis massa molestie sed. Etiam nunc tellus, tempus a sagittis eu, egestas non lorem. Etiam adipiscing, turpis eu consectetur vestibulum

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Quisque consequat odio vel dolor volutpat et varius ligula tristique. Curabitur lacinia porttitor lorem, non venenatis massa molestie sed. Etiam nunc tellus, tempus a sagittis eu, egestas non lorem. Etiam adipiscing, turpis eu consectetur vestibulum
imparosulweb

Filosofia e Scienze umane

Portale per chi insegna e studia filosofia, pedagogia, psicologia, antropologia e sociologia

Offre materiali a libera consultazione in continua espansione e aggiornamento.

Filosofia

  • Il più radicale dei dubbi (Cartesio)

    “[…] sebbene le cose che sento ed immagino non siano forse nulla fuori di me ed in se stesse, io sono tuttavia sicuro che quelle maniere di pensare, che chiamo sensazioni ed immaginazioni, per il solo fatto che sono modi di pensare, risiedono e si trovano certamente in me”
    (Cartesio, Meditazioni metafisiche, Terza meditazione)
    leggi tutto

  • Una rivoluzione

    E se accadrà che vi siano chiacchieroni, che ignorano le matematiche e ciononostante trinciano giudizi su di esse, che, in base a qualche passo della Scrittura distorto malamente a loro comodo, ardiranno biasimare e diffamare la mia opera, non mi curo di questa gente: disprezzo il loro giudizio come atto temerario.
    (N. Copernico, De revolutionibus orbium coelestium)
    leggi tutto

  • Ragione e fede: un rapporto fecondo (Tommaso d'Aquino)

    “Noi vediamo che alcune cose, le quali sono prive di conoscenza, cioè i corpi fisici, agiscono per un fine […] Ora, ciò che è privo di intelligenza non tende al fine se non perché è diretto da un essere conoscitivo e intelligente, come la freccia dall’arciere.
    Vi è dunque un qualche essere intelligente dal quale tutte le cose sono ordinate a un fine. E questo essere chiamiamo Dio”
    (Tommaso d’Aquino, La somma teologica, I, quest. 2, art. 31)
    leggi tutto

  • I "tecnici" al potere (Platone)

    “Lo scambio dei ruoli e delle professioni fra le tre classi costituirebbe […] un danno irreparabile per lo Stato, e non sarebbe errato definirlo un vero attentato”.
    (Platone, Repubblica, IV, 434 B-C)
    leggi tutto

  • La potenza della parola (I Sofisti)

    “E quanto al nome, per il fatto che non si amministra lo Stato nell’interesse di pochi, ma di una maggioranza, si chiama democrazia […] ciascuno è preferito per le cariche pubbliche a seconda del campo nel quale si distingue, e non per la classe da cui proviene più che per il merito; d’altra parte, quanto alla povertà, se uno è in grado di fare del bene alla città, non è impedito dall’oscurità della sua posizione sociale”
    ( Epitaffio per i caduti della guerra del Peloponneso che lo storico Tucidide mette in bocca a Pericle)
    leggi tutto

  • Il primato dell'etica (Socrate)

    “Ottimo uomo, dal momento che sei ateniese, cittadino della Città più grande e più famosa per sapienza e potenza, non ti vergogni di occuparti delle ricchezze per guadagnarne il più possibile e della fama e dell’onore, e invece non ti occupi e non ti  dai pensiero della saggezza,della verità e della tua anima, in modo che diventi il più possibile buona?”
    (Platone, Apologia di Socrate)
    leggi tutto

  • Alla ricerca del principio (i primi filosofi)

    “Mamma, non credi che sia strano vivere?” esordì. La mamma era così sbigottita da non sapere che cosa rispondere […] Sofia capì che il filosofo aveva ragione. Gli adulti davano il mondo per scontato: si erano addormentati nel sonno eterno della vita di tutti i giorni.
    (J. Gaarder, Il mondo di Sofia, Longanesi, Milano 1996, pp. 8-13, 26-27)
    leggi tutto

  • Angoscia, paura, libertà: perché l’inferno sono gli altri?

    L'esistenzialismo filosofico ha forse costituito lo scacco più grande al determinismo meccanicistico seicentesco, ma forse gli esiti finali non sono poi stati meno "angoscianti": meglio rimettersi a una natura che ci determina sempre e comunque oppure abbandonarsi alle possibilità infinite che la libertà offre? (di Tommaso Urselli)
    leggi tutto

  • Festa e tragedia

    Quando la festa reca sottotraccia i segni della tragedia: ecco la modernità di Party time di Pinter, emblema di una certa contemporaneità. (di Tommaso Urselli)
    leggi tutto

Uno sguardo a...


  • Romanae Disputationes 2013-14
    QdR 12. Natura e possibilità della ragione umana

    Romanae Disputationes 2013-14

  • Corso di psicologia
    Immagini della mente

    Corso di psicologia

  • Storia, concetti e problemi della filosofia
    La formazione filosofica

    Storia, concetti e problemi della filosofia

  • Romanae Disputationes 2014-15
    QdR 22. «Libertà va cercando, ch’è sì cara». L’esperienza della libertà

    Romanae Disputationes 2014-15

  • Psicologia e metodologia per il primo biennio del liceo delle scienze umane
    Io-Tu-Noi

    Psicologia e metodologia per il primo biennio del liceo delle scienze umane

  • Educare a un uso efficace e autonomo del pensiero.
    La rete del pensiero

    Educare a un uso efficace e autonomo del pensiero.

  • Corso di filosofia
    Il coraggio di pensare

    Corso di filosofia

  • Il coraggio di pensare - edizione rossa

  • Psicologia e metodologia della ricerca per il primo biennio del liceo delle scienze umane opzione economico-sociale
    Io-Tu-Noi

    Psicologia e metodologia della ricerca per il primo biennio del liceo delle scienze umane opzione economico-sociale

  • Manuale di antropologia
    L'uomo allo specchio

    Manuale di antropologia

  • Manuale di sociologia
    La società allo specchio

    Manuale di sociologia

  • Manuale di pedagogia per il liceo delle scienze umane
    >Paideia 2.0

    Manuale di pedagogia per il liceo delle scienze umane